FrancescoLoliva
Un cardiologo con la passione per la fotografia.
VEDUTA PANORAMICA SU FASANO
options available
opzioni disponibili
add to cart
aggiungi al carrello
1 / 25 ‹   › ‹  1 / 25  › pause play enlarge slideshow
VEDUTA PANORAMICA SU FASANO
SELVA DI FASANO
options available
opzioni disponibili
add to cart
aggiungi al carrello
2 / 25 ‹   › ‹  2 / 25  › pause play enlarge slideshow
SELVA DI FASANO
options available
opzioni disponibili
add to cart
aggiungi al carrello
3 / 25 ‹   › ‹  3 / 25  › pause play enlarge slideshow
SELVA DI FASANO
options available
opzioni disponibili
add to cart
aggiungi al carrello
4 / 25 ‹   › ‹  4 / 25  › pause play enlarge slideshow
SELVA DI FASANO
options available
opzioni disponibili
add to cart
aggiungi al carrello
5 / 25 ‹   › ‹  5 / 25  › pause play enlarge slideshow
IL MINARETO - Realizzato nel 1918 da Damaso Bianchi, pittore fasanese, servendosi di manodopera giunta appositamente dall'Africa, molto probabilmente dalla Tunisia, come pure gran parte dei materiali usati. Un minareto simile a molti minareti dei paesi musulmani, con il caratteristico balconcino dal quale, cinque volte al giorno, si leva il canto del muèzzin, che modula le 'sure' che, dal Corano, predicano l'insegnamento del Profeta. La singolare costruzione fu destinata a residenza estiva familiare. Ora il parco è un contenitore culturale per convegni, conferenze, mostre d'arte e concerti di proprietà della Regione Puglia, ma affidato al Comune di Fasano.
options available
opzioni disponibili
add to cart
aggiungi al carrello
6 / 25 ‹   › ‹  6 / 25  › pause play enlarge slideshow
IL MINARETO
Realizzato nel 1918 da Damaso Bianchi, pittore fasanese, servendosi di manodopera giunta appositamente dall'Africa, molto probabilmente dalla Tunisia, come pure gran parte dei materiali usati. Un minareto simile a molti minareti dei paesi musulmani, con il caratteristico balconcino dal quale, cinque volte al giorno, si leva il canto del muèzzin, che modula le 'sure' che, dal Corano, predicano l'insegnamento del Profeta. La singolare costruzione fu destinata a residenza estiva familiare. Ora il parco è un contenitore culturale per convegni, conferenze, mostre d'arte e concerti di proprietà della Regione Puglia, ma affidato al Comune di Fasano.
SELVA DI FASANO
options available
opzioni disponibili
add to cart
aggiungi al carrello
7 / 25 ‹   › ‹  7 / 25  › pause play enlarge slideshow
SELVA DI FASANO
options available
opzioni disponibili
add to cart
aggiungi al carrello
8 / 25 ‹   › ‹  8 / 25  › pause play enlarge slideshow
SELVA DI FASANO
options available
opzioni disponibili
add to cart
aggiungi al carrello
9 / 25 ‹   › ‹  9 / 25  › pause play enlarge slideshow
VEDUTA PANORAMICA SUL CANALE DI PIRRO - Il Canale di Pirro è una delle più importanti doline presenti in Terra di Bari. Il suo lungo solco, che si estende per circa 1200 metri raggiungendo una profondità anche di 100 metri dalle cime dei colli soprastanti, tocca le città di Fasano, Castellana Grotte, Locorotondo, Alberobello, Putignano, Monopoli. 
La storia associa il nome della valle al passaggio del re Pirro in Puglia attraverso questi territori[5]. In realtà il suo deriva proprio dalle pile, dette localmente “pire”, tipiche costruzioni circolari in pietra, non più alte di due metri, che caratterizzavano anticamente queste campagne.
options available
opzioni disponibili
add to cart
aggiungi al carrello
10 / 25 ‹   › ‹  10 / 25  › pause play enlarge slideshow
VEDUTA PANORAMICA SUL CANALE DI PIRRO
Il Canale di Pirro è una delle più importanti doline presenti in Terra di Bari. Il suo lungo solco, che si estende per circa 1200 metri raggiungendo una profondità anche di 100 metri dalle cime dei colli soprastanti, tocca le città di Fasano, Castellana Grotte, Locorotondo, Alberobello, Putignano, Monopoli.
La storia associa il nome della valle al passaggio del re Pirro in Puglia attraverso questi territori[5]. In realtà il suo deriva proprio dalle pile, dette localmente “pire”, tipiche costruzioni circolari in pietra, non più alte di due metri, che caratterizzavano anticamente queste campagne.
VIALE TOLEDO
options available
opzioni disponibili
add to cart
aggiungi al carrello
11 / 25 ‹   › ‹  11 / 25  › pause play enlarge slideshow
VIALE TOLEDO
LA CASINA MUNICIPALE - Presso la Casina Municipale di Selva di Fasano, in passato frequentata da grandi nomi della musica leggera e dello spettacolo come Mina, Johnny Dorelli, Lucio Battisti (all'epoca, chitarrista del gruppo gli Svitati del pianista Leo di Sanfelice), Peppino Di Capri, Ornella Vanoni, Massimo Ranieri, Caterina Caselli, Nada, Peppino Gagliardi, Iva Zanicchi, Orietta Berti, Achille Togliani, Rosanna Fratello, Albano, Mia Martini, Drupi, Patti Pravo, Franco Califano, I Ricchi e Poveri, John Foster (Paolo Occhipinti), Antoine, Lara Saint Paul, Fred Bongusto, Teddy Reno, Gina Lollobrigida, le gemelle Kessler, Aba Cercato, Alighiero Noschese, Renzo Arbore, Santo & Johnny, I Cugini di Campagna, ecc.,) nel decennio 1965 - 1975, per tutta la durata delle stagioni estive, ha suonato, con la sua orchestra e il suo cantante Jimmy Roty, il sassofonista Fausto Papetti; durante l'estate, nella tradizione turistico-musicale, vengono organizzate numerose serate danzanti e di spettacolo aperte al pubblico.
options available
opzioni disponibili
add to cart
aggiungi al carrello
12 / 25 ‹   › ‹  12 / 25  › pause play enlarge slideshow
LA CASINA MUNICIPALE
Presso la Casina Municipale di Selva di Fasano, in passato frequentata da grandi nomi della musica leggera e dello spettacolo come Mina, Johnny Dorelli, Lucio Battisti (all'epoca, chitarrista del gruppo gli Svitati del pianista Leo di Sanfelice), Peppino Di Capri, Ornella Vanoni, Massimo Ranieri, Caterina Caselli, Nada, Peppino Gagliardi, Iva Zanicchi, Orietta Berti, Achille Togliani, Rosanna Fratello, Albano, Mia Martini, Drupi, Patti Pravo, Franco Califano, I Ricchi e Poveri, John Foster (Paolo Occhipinti), Antoine, Lara Saint Paul, Fred Bongusto, Teddy Reno, Gina Lollobrigida, le gemelle Kessler, Aba Cercato, Alighiero Noschese, Renzo Arbore, Santo & Johnny, I Cugini di Campagna, ecc.,) nel decennio 1965 - 1975, per tutta la durata delle stagioni estive, ha suonato, con la sua orchestra e il suo cantante Jimmy Roty, il sassofonista Fausto Papetti; durante l'estate, nella tradizione turistico-musicale, vengono organizzate numerose serate danzanti e di spettacolo aperte al pubblico.
VILLE STORICHE - La Selva di Fasano viene colonizzata da pastori e contadini e presto diventa luogo di villeggiatura, infatti durante i mesi estivi tutta la zona viene popolata dagli abitanti di Fasano che lasciano la città troppo calda. Trulli, casine ed eleganti ville sono le costruzioni presenti.
options available
opzioni disponibili
add to cart
aggiungi al carrello
13 / 25 ‹   › ‹  13 / 25  › pause play enlarge slideshow
VILLE STORICHE
La Selva di Fasano viene colonizzata da pastori e contadini e presto diventa luogo di villeggiatura, infatti durante i mesi estivi tutta la zona viene popolata dagli abitanti di Fasano che lasciano la città troppo calda. Trulli, casine ed eleganti ville sono le costruzioni presenti.
SELVA DI FASANO
options available
opzioni disponibili
add to cart
aggiungi al carrello
14 / 25 ‹   › ‹  14 / 25  › pause play enlarge slideshow
SELVA DI FASANO
options available
opzioni disponibili
add to cart
aggiungi al carrello
15 / 25 ‹   › ‹  15 / 25  › pause play enlarge slideshow
SELVA DI FASANO
options available
opzioni disponibili
add to cart
aggiungi al carrello
16 / 25 ‹   › ‹  16 / 25  › pause play enlarge slideshow
SELVA DI FASANO
options available
opzioni disponibili
add to cart
aggiungi al carrello
17 / 25 ‹   › ‹  17 / 25  › pause play enlarge slideshow
IL TRULLO - Il trullo (dal greco tardo τρούλος trúlos, greco antico τροῦλλος trûllos, "cupola") è un tipo di costruzione conica in pietra a secco tradizionale della Puglia centro-meridionale. I trulli venivano generalmente edificati come ricoveri temporanei nelle campagne o abitazioni permanenti per gli agricoltori.
options available
opzioni disponibili
add to cart
aggiungi al carrello
18 / 25 ‹   › ‹  18 / 25  › pause play enlarge slideshow
IL TRULLO
Il trullo (dal greco tardo τρούλος trúlos, greco antico τροῦλλος trûllos, "cupola") è un tipo di costruzione conica in pietra a secco tradizionale della Puglia centro-meridionale. I trulli venivano generalmente edificati come ricoveri temporanei nelle campagne o abitazioni permanenti per gli agricoltori.
SELVA DI FASANO
options available
opzioni disponibili
add to cart
aggiungi al carrello
19 / 25 ‹   › ‹  19 / 25  › pause play enlarge slideshow
SELVA DI FASANO
options available
opzioni disponibili
add to cart
aggiungi al carrello
20 / 25 ‹   › ‹  20 / 25  › pause play enlarge slideshow
SELVA DI FASANO
options available
opzioni disponibili
add to cart
aggiungi al carrello
21 / 25 ‹   › ‹  21 / 25  › pause play enlarge slideshow
SELVA DI FASANO
options available
opzioni disponibili
add to cart
aggiungi al carrello
22 / 25 ‹   › ‹  22 / 25  › pause play enlarge slideshow
VEDUTA SU "LA PIANA DEGLI ULIVI" - "La piana degli ulivi", delimitata dai comuni di Ostuni, Fasano, Monopoli e Carovigno in cui è altissima la concentrazione di ulivi millenari, con piante che potrebbero avere un'età stimata fino a 3.000 anni risalenti all'epoca degli antichi Messapi.
L’elemento strutturante di questo paesaggio è l’oliveto, nettamente prevalente e presente con una forte densità di piante secolari a sesti irregolari, a testimonianza della storicità dell’impianto e degli usi. Presenti anche le colture della vite e dei seminativi, che interrompono con campi più regolari la prevalentemente uniformità del bosco di oliveti. Un sistema fitto di muretti a secco sottolinea la delimitazione dei campi e la rete poderale di connessione alle numerose masserie.
options available
opzioni disponibili
add to cart
aggiungi al carrello
23 / 25 ‹   › ‹  23 / 25  › pause play enlarge slideshow
VEDUTA SU "LA PIANA DEGLI ULIVI"
"La piana degli ulivi", delimitata dai comuni di Ostuni, Fasano, Monopoli e Carovigno in cui è altissima la concentrazione di ulivi millenari, con piante che potrebbero avere un'età stimata fino a 3.000 anni risalenti all'epoca degli antichi Messapi.
L’elemento strutturante di questo paesaggio è l’oliveto, nettamente prevalente e presente con una forte densità di piante secolari a sesti irregolari, a testimonianza della storicità dell’impianto e degli usi. Presenti anche le colture della vite e dei seminativi, che interrompono con campi più regolari la prevalentemente uniformità del bosco di oliveti. Un sistema fitto di muretti a secco sottolinea la delimitazione dei campi e la rete poderale di connessione alle numerose masserie.
SELVA DI FASANO
options available
opzioni disponibili
add to cart
aggiungi al carrello
24 / 25 ‹   › ‹  24 / 25  › pause play enlarge slideshow
SELVA DI FASANO
options available
opzioni disponibili
add to cart
aggiungi al carrello
25 / 25 ‹   › ‹  25 / 25  › pause play enlarge slideshow

SELVA DI FASANO

Selva di Fasano (Sèlve de Fasciòne in fasanese) è una frazione del Comune di Fasano (BR), a circa 8 km dal Comune di appartenenza e a circa 68 km dal Capoluogo di Provincia. La quota naturale della Selva di Fasano è di circa 420 metri di altezza sul livello del mare, altitudine massima della provincia di Brindisi.
Dall'alto delle sue colline, ricoperte da flora naturale, costituita, nella parte boschiva, da querce, lecci, pini, castagni, cipressi, nonché da abeti, ulivi, alberi di fico, di carrubo, e di noce, salvaguardata da un clima temperato, e da un'aria particolarmente salubre, la Selva di Fasano si affaccia sul territorio dei trulli e delle grotte, offrendo numerose vedute panoramiche e quiete a chi voglia percorrerne a piedi i viali alberati.
Share
Link
https://www.francescololiva.it/selva_di_fasano-r12665
CLOSE
loading