FrancescoLoliva
Un cardiologo con la passione per la fotografia.
LA CANESTRA - RECENSIONE: La preziosa ed apprezzata fotografia dell’intenso autore Francesco Loliva, cardiologo con il cuore da artista, illumina ancora le strade del mondo. Dalla Puglia alla capitale, l’ars fotografica di Francesco non smette di stupire e aprire strade - spesso inesplorate - per il lettore. L’opera qui presentata, dal titolo La canestra, sorge da un affascinante mix di tecnica e stile fotografico che si intreccia armoniosamente con la storia dell’arte e la tradizione popolare. In primis, infatti, il giocare con la luce diventa doppio: dal buio alla luce e dalla luce al buio, mentre l’oggetto (la canestra) prima si fa soggetto e poi ombra, dopodiché è la stessa luce a divenire protagonista e attrice principale dell’opera, come il disco infuocato di bagliore d’oro. In secundis, è la stessa canestra di frutta tanto a richiamare il topos pittorico della “natura morta” che dagli artisti fiamminghi a Caravaggio - di cui è famosissima l’opera omonima - è sempre stato un memento per l’essere umano a ricordo che non è egli il centro dell’universo, quanto riporta alla mente le tradizioni ed immagini popolari di vecchiette che sollevano la spesa con un filo nel proprio balcone, lasciando poi nella canestra il soldino corrispondente.
aggiungi al carrello
add to shopping cart
chiudi
close

Opzioni disponibili
Options available
carrello
cart
condizioni
terms
1 / 2 ‹   › ‹  1 / 2  › pause play enlarge slideshow
LA CANESTRA
RECENSIONE: La preziosa ed apprezzata fotografia dell’intenso autore Francesco Loliva, cardiologo con il cuore da artista, illumina ancora le strade del mondo. Dalla Puglia alla capitale, l’ars fotografica di Francesco non smette di stupire e aprire strade - spesso inesplorate - per il lettore. L’opera qui presentata, dal titolo La canestra, sorge da un affascinante mix di tecnica e stile fotografico che si intreccia armoniosamente con la storia dell’arte e la tradizione popolare. In primis, infatti, il giocare con la luce diventa doppio: dal buio alla luce e dalla luce al buio, mentre l’oggetto (la canestra) prima si fa soggetto e poi ombra, dopodiché è la stessa luce a divenire protagonista e attrice principale dell’opera, come il disco infuocato di bagliore d’oro. In secundis, è la stessa canestra di frutta tanto a richiamare il topos pittorico della “natura morta” che dagli artisti fiamminghi a Caravaggio - di cui è famosissima l’opera omonima - è sempre stato un memento per l’essere umano a ricordo che non è egli il centro dell’universo, quanto riporta alla mente le tradizioni ed immagini popolari di vecchiette che sollevano la spesa con un filo nel proprio balcone, lasciando poi nella canestra il soldino corrispondente.
DANTEBUS MARGUTTA FOTOGTAFIA - ROMA 02 SETTEMBRE 2022
aggiungi al carrello
add to shopping cart
chiudi
close

Opzioni disponibili
Options available
carrello
cart
condizioni
terms
2 / 2 ‹   › ‹  2 / 2  › pause play enlarge slideshow

DANTEBUS MARGUTTA FOTOGTAFIA - ROMA 02 SETTEMBRE 2022

ITA - Informativa sui cookies • Questo sito internet utilizza la tecnologia dei cookies. Cliccando su 'Personalizza/Customize' accedi alla personalizzazione e alla informativa completa sul nostro utilizzo dei cookies. Cliccando su 'Rifiuta/Reject' acconsenti al solo utilizzo dei cookies tecnici. Cliccando su 'Accetta/Accept' acconsenti all'utilizzo dei cookies sia tecnici che di profilazione (se presenti).

ENG - Cookies policy • This website uses cookies technology. By clicking on 'Personalizza/Customize' you access the personalization and complete information on our use of cookies. By clicking on 'Rifiuta/Reject' you only consent to the use of technical cookies. By clicking on 'Accetta/Accept' you consent to the use of both technical cookies and profiling (if any).

Accetta
Accept
Rifiuta
Reject
Personalizza
Customize
Link
https://www.francescololiva.it/dantebus_margutta_fotogtafia_roma_02_settembre_2022-g6060

Share on
/

Chiudi
Close
loading