FrancescoLoliva
Un cardiologo con la passione per la fotografia.
COSTA RIPAGNOLA#3
aggiungi al carrello
add to shopping cart

Opzioni disponibili
Options available
1 / 4 ‹   › ‹  1 / 4  › pause play enlarge slideshow
COSTA RIPAGNOLA#3
COSTA RIPAGNOLA#2
aggiungi al carrello
add to shopping cart

Opzioni disponibili
Options available
2 / 4 ‹   › ‹  2 / 4  › pause play enlarge slideshow
COSTA RIPAGNOLA#2
COSTA RIPAGNOLA#1
aggiungi al carrello
add to shopping cart

Opzioni disponibili
Options available
3 / 4 ‹   › ‹  3 / 4  › pause play enlarge slideshow
COSTA RIPAGNOLA#1
COSTA RIPAGNOLA
aggiungi al carrello
add to shopping cart

Opzioni disponibili
Options available
4 / 4 ‹   › ‹  4 / 4  › pause play enlarge slideshow
COSTA RIPAGNOLA

COSTA RIPAGNOLA

Costa Ripagnola è una fascia di terra agricola vicino al mare, situata tra le frazioni di Cozze e di San Vito, a nord di Polignano a mare. Questa lingua di terra si estende per circa 3 km, per una larghezza di 500 metri, tra 2 nuclei residenziali costieri riuscendo a resistere alle mire espansionistiche dei signori del cemento, mantenendo il suo aspetto di territorio agrario originario. Infatti al suo interno si possono ammirare percorrendo la complanare lato mare alla S.S.16, i caratteristici trulletti, sparsi con lo sfondo del mare, intervallati da poligoni di muretti a secco a delimitare le proprietà terriere e le vecchie stazioni di posta delle greggi. Il paesaggio naturale che si presenta è unico nel suo genere nel circondario, perchè mantiene ancora intatte le caratteristiche tipiche dei luoghi così come dovevano apparire in passato, per l'assoluta mancanza di strutture ed elementi strutturali moderni. I terreni sono per lo più coltivati a foraggio e nei mesi estivi ospitano le suggestive rotoballe sparse dopo la mietitura. Intorno alle lame presenti e più vicino alla costa vegetano alcuni lembi di macchia mediterranea a olivastro, lentisco e ginepro intervallati da piccoli appezzamenti di coltivazioni di alberi di fico e cespugli di fico d'india. La costa risulta frastagliata e ricca di approdi e calette, fatte per lo più di scogli lisci di bianco calcare, depositano al loro interno banquette di foglie di posidonia spiaggiata sui ciotoli. L'area risulta abitata sin dal paleolitico per la presenza di ritrovamenti di oggetti e ossa di animali, nelle grotte sparse lungo i fianchi rupestri delle lame. L'area ambisce a diventare Parco naturale regionale nel 2020, insieme a gran parte della costa a sud di Polignano.
Link
https://www.francescololiva.it/costa_ripagnola-p24013

Share link on
CLOSE
loading